La Consulta Cittadina è finalmente realtà

Posted by Loredana - 19 aprile 2013 - Riflessioni - No Comments

Ci siamo, sono passati quasi 2 anni da quando Politeia aveva proposto alla precedente amministrazione Borello una bozza di Consulta. Sono stati numerosi i tira e molla e le trasformazioni, infatti da Consulta Giovanile da noi proposta si è poi trasformata in Consulta delle Associazioni e poi per meglio abbracciare tutta la cittadinanza si è trasformata in Consulta Cittadina, per poter includere anche i gruppi informali presenti nel nostro paese. L’ex sindaco Borello nonostante tutto, prima di andare via, ha lasciato in eredità per l’intera cittadinanza questo nuovo strumento.

Così Martedì 16 Aprile 2013 l’attuale sindaco N.Derito con l’Amministrazione tutta ha aperto le danze e, per la prima volta in assoluto a San Costantino Calabro si insedia la  Consulta Cittadina. Precisiamo da subito che la Consulta non è assolutamente un organo decisionale ma è un organo consultivo che, ha il compito di proporre nuove idee e di “sorvegliare” la vita amministrativa del nostro paese, tutto nel mero interesse della comunità. E’ nata con lo scopo di rendere maggiormente partecipe la cittadinanza e, di avvicinare soprattutto i giovani, alla vita politica comunale.

La Consulta è attualmente composta da 14 membri, 2 rappresentanti per ogni Associazione, iscritti regolarmente all’albo comunale, i portavoce sono : Lorenzo Denami e Rocco Calafati per Politeia; Caterina Consoli e Ciccio Gullello per Enotrio Pugliese; Enzo Vallone e Costantino Denami per Agorà; Stefania Grasso e Pino Maiuli per Pro Loco; Raffaele Mancuso e Lisa Grasso per Asd Atletica; Rocco Giamborino e Marco Romeo per L’Essenza; Antonio Deluca e Arcangelo Carrì per Amici di San Rocco.

Martedì stesso si è eletto il direttivo della Consulta, le cariche sono state così distribuite: Lorenzo Denami (socio Politeia) eletto all’unanimità come Presidente della Consulta, affiancato nel ruolo di Vice presidente da Caterina Consoli (socio Enotrio Pugliese) ed Enzo Vallone (socio Agorà)   eletto come segretario.

Il neo presidente, ringraziando tutti i presenti ed i votanti, ha sottolineato le potenzialità e l’importanza della consulta; essa sarà un veicolo diretto tra la cittadinanza e l’amministrazione, con il compito di annullare la distanza tra i cittadini e le istituzioni. Si avrà realmente la possibilità di proporre nuovi eventi, nuovi progetti ma anche di criticare, ovviamente in modo costruttivo, le decisioni e l’operato dell’amministrazione. Le idee non rimarranno quindi sospese nei  vari punti del paese, ma avranno una voce.

Essa sarà la voce del popolo