Odio gli Indifferenti

Posted by Rocco Calafati - 18 aprile 2013 - Riflessioni - No Comments

Odio gli indifferenti scriveva Gramsci;

chi sono gli indifferenti? sono quelle persone apatiche, avulse da ciò che li circonda, dagli avvenimenti, dalla vita sociale; li definirei “osservatori”, gli estranei al “paese”. Chi vive veramente non può non agire, vivere, essere partecipe.

L’indifferenza è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. L’indifferenza è il peso morto del “paese”…

Ciò che avviene, ciò che succede, ciò di cui poi ci lamentiamo, non avviene tanto perché alcuni vogliono che avvenga, ma perché gli “osservatori” lasciano fare, lasciano agli altri la responsabilità delle decisioni, lasciano salire al potere uomini che poi, solo nostre “silenziose” lamentele potranno ascoltare.

Le varie “epoche paesane” sono caratterizzate da manipolazioni a seconda degli scopi immediati, delle ambizioni e passioni personali di pochi, mentre la massa ignara ha spesso ignorato quello che succedeva, perché non se ne preoccupava o lasciava fare.

Poi le cose non vanno, non funzionano, non ci piacciono e allora, piagnucoliamo, bestemmiamo, ci lamentiamo ma nessuno o pochi si domanda: SE AVESSI FATTO ANCH’IO IL MIO DOVERE ?

Nessuno o pochi si fanno una colpa della loro indifferenza; la maggior parte invece, ad avvenimenti compiuti preferiscono parlare e sparlare di fallimenti, di cose non fatte. Ricomincia così la loro ASSENZA da ogni responsabilità. Odio gli indifferenti per questo loro continuo lamentarsi…

Vivo perché non sono indifferente, odio chi lo è, odio gli indifferenti…