L’incivile

Posted by Loredana - 3 gennaio 2013 - Riflessioni - No Comments

Incivile…secondo l’enciclopedia Treccani l’incivile è colui che possiede un grado di civiltà, materiale e spirituale, molto basso.

Incivile, aggiungo io è colui che non ha rispetto per le cose altrui, per il lavoro fatto da altri. Incivile è colui che sceglie di rompere una fontanella, di rompere un pastore, di gettare addirittura una bombetta natalizia nella capanna del Bambin Gesù e di appiccare fuoco con essa.

L’incivile di turno ha ritenuto opportuno “divertirsi” durante le festività natalizie e festeggiare l’inizio del nuovo anno  con diversi atti di vandalismo  ai danni  del presepe costruito da noi e dall’altra associazione, L’Essenza,che si trova in piazza Dante. Proprio un bel modo per iniziare il nuovo anno.

Si può scegliere di lasciar perdere, di fare finta di niente, di pensare e credere che sono solo bambini, ragazzate insomma, ma dal mio punto di vista, gli atti incivili non possono essere giustificati e non devono in alcun modo esserlo per quanto banali e insignificanti possano apparire. Dietro un presepe ci sono persone, persone che hanno lavorato, persone che hanno sacrificato tempo, persone che si sono autotassate per offrire al paese un dono natalizio. L’atto incivile va denunciato e “messo alla gogna” perché un paese incivile è e sarà sempre un paese statico, ignorante e, non potrà mai essere evoluto!

Il nostro paese ha dimostrato in questi ultimi mesi di voler uscire dallo stato di torpore in cui era caduto, sono moltiplicate le manifestazioni, le iniziative, questo dimostra palesemente che i sancostantinesi e, tutti coloro che fanno parte delle vecchie e nuove associazioni non vogliono adagiarsi e assopirsi di nuovo. Cercate quindi di rispettare tutto ciò…CERCATE QUINDI DI RISPETTARE IL LAVORO ALTRUI, DI NON DANNEGGIARE QUELLO CHE E’ STATO COSTRUITO IN SETTIMANE DI LAVORO, NON SIATE SUPERFICIALI E SOPRATTUTTO  NON SIATE INCIVILI.