Kaulonia Tarantella Festival 23 agosto 2011

Posted by Loredana - 8 settembre 2011 - Le nostre manifestazioni, Riflessioni - No Comments

“ La Calabria… una terra sorprendente, sempre diversa, affascinante e misteriosa…così varia che offre scenari sempre nuovi…molti ancora da scoprire”

A questo scopo l’Associazione Politeia  ha deciso di organizzare un piccolo viaggio…direzione Caulonia per il Kaulonia Tarantella Festival.

Il festival nasce nel 1999,  giunto alla XIII edizione è ormai un punto di riferimento culturale per l’intera regione , si avvale da tempo della prestigiosa direzione artistica del cantautore  Eugenio Bennato.

Protagonista, a parte la musica, è il piccolo centro che accoglie la manifestazione, Caulonia appunto, piccolo centro della locride situato nella parte ionica della provincia di Reggio Calabria.

Si parte alle ore 14,30, da sottolineare sicuramente la presenza di Rosa e Colinu ( i giganti di San Costantinu) che hanno deciso di scortarci in questo viaggio, durato circa due ore al solo scopo di divertirci. All’arrivo siamo accolti da un caldo soffocante ma nonostante ciò ci avviamo in 53 verso il paese armati di gonfalone e di  grande entusiasmo. Nelle diverse piazze del paese si svolgono corsi di ballo tradizionale (pizzica salentina e tarantella calabrese), di tamburello e di organetto. All’imbrunire comincia lo spettacolo…Rosa e Colinu decidono di scendere in campo ma non lo fanno in sordina…appena i tamburi iniziano a rullare, gli occhi di un intera piazza si rivolgono affascinati verso di loro e, senza ritegno rubano la scena ai rigidi giganti locali.

Alle 22.30, finalmente, prende avvio la prima serata del kaulonia tarantella festival. Protagonisti della serata l’ormai celeberrimo Mimmo Cavallaro affiancato da Cosimo Papandrea e i Taranproject e la special guest, nativo di Caulonia, Marcello Cirillo. Già al suono delle prime note degli straordinari e tradizionali strumenti calabresi, la chitarra battente, la lira calabrese, il tamburello e le pipite (ciaramedde), il pubblico si scatena. Mimmo ripropone brani della cultura calabrese e  fa letteralmente ballare un’ intera piazza; secondo le stime la prima serata, di questa edizione del festival è stata la più affollata e noi eravamo là.

Dopo tre ore ininterrotte di tarantella, tre ore di puro divertimento Mimmo ci lascia con le note di spagna…quale migliore canzone per concludere una bellissima e  suggestiva serata cauloniese e sotto un cielo stellato ci avviamo stanchi ma felici verso casa.