Proposta Statuto della Consulta Giovanile

Posted by Lorenzo Denami - 3 luglio 2011 - Comunicazioni, Le nostre manifestazioni - 1 Comment

In una magnifica serata di inizio luglio, parte ufficialmente il lungo cammino di Politeia San Costantino Calabro. In occasione della presentazione dell’associazione, alla presenza dei nostri amministratori, delle altre associazioni del paese, di giornalisti e di un nutrito gruppo di giovani sancostantinesi,  è stata avanzata la proposta della Consulta Giovanile nel nostro paese. Oltre a illustrare le potenzialità di questo strumento, si è spiegato in dettaglio anche il suo funzionamento rimandando per il resto dei particolari, alla lettura dello Statuto che allego di seguito.

Soltanto con il continuo lavoro e la cooperazione di tutti, si potrà addivenire ad un futuro migliore! Teniamo duro!

  • Rocalura

     
    Riteniamo che l’istituzione di una consulta giovanile a San Costantino Calabro come spiegato nel corso della serata di presentazione dell’Associazione Politeia San Costantino Calabro, dove è stato illustrato un modello, una bozza di statuto dal quale partire per costituire la consulta, sia necessaria per ampliare i canali di comunicazione tra le istituzioni e il mondo giovanile sancosatntinese; la consulta vuole rappresentare uno strumento di partecipazione attiva del mondo giovanile alla vita politica;
    Gli ambiti dei quali la consulta si occupa sono vari, si va dalla scuola, al lavoro, all’ ambiente, turismo, sport, spettacolo, cultura. La consulta svolgerà funzioni di proposta, promuoverà progetti, iniziative anche in collaborazione con le associazioni, con le scuole, con le istituzioni.
    La Consulta sarà aperta a tutte le realtà giovanili presenti sul territorio che ne vorranno fare parte.
    L’obiettivo è quello di costituire un luogo di confronto e dibattito democratico dove discutere e raccogliere proposte su tutto ciò che può riguardare il mondo giovanile.
    Il passaggio formale cioè il primo passo per istituire una consulta giovanile è appunto l’elaborazione di uno statuto, questo dovrà poi essere approvato dal consiglio comunale.
    Lo statuto da noi elaborato si propone di essere quanto più possibile vicino ai giovani sancostantinesi.
    La costituzione di una consulta giovanile, è un evento del tutto nuovo per la nostra realtà comunale, per come la vediamo noi, questa vuole diventare un utile strumento di aggregazione, di sviluppo culturale, di buona amministrazione; affinché la consulta diventi tale, è necessario però l’impegno delle persone che ne vorranno fare parte, e per questo confidiamo nei giovani sancostantinesi.
     
    Finalmente, per la prima volta, qualora venga accolta tale proposta, noi giovani potremo partecipare attivamente alla nostra amministrazione.
    Siamo fiduciosi che tale proposta, vista la disponibilità e propensione dimostrata dal Sig. Sindaco possa divenire a breve realtà.