L’ aspirapolvere

Posted by Loredana - 30 giugno 2011 - Riflessioni - No Comments

Salve a tutti….mi presento sono un’aspirapolvere, il mio compito ovviamente è aspirare la polvere, il paradosso però è che io stessa sono piena di polvere.

Sono tedesca, sono stata fatta per chi non si accontenta ed ho alle spalle un’onorata carriera, anni di duro lavoro mi hanno stancata ma ancora non mollo, la mia intenzione è quella di campare il più possibile e, poi come ho già detto sono tedesca.

Il mio ambiente di lavoro è la casa e la macchina della mia padrona, casa-macchina, macchina- casa, è veramente noioso. Ma oggi 30 giugno la mia padrona mi ha portato in una nuova casa, la chiamano la Casa del Popolo.

Devo dire che era meglio lavorare nella casa della mia padrona, oggi ho veramente fatto una faticaccia…era veramente piena di polvere…polvere di anni.

La mia padrona era contenta alla fine del lavoro, dice che adesso sono un simbolo….un simbolo di rinascita. Dice che se abbiamo rispolverato la casa del popolo dopo anni è una cosa positiva; dice che adesso contengo una polvere più importante, il perché non l’ho proprio capito.

Poi l’ho sentita parlare con un suo amico dicendo che questa casa dove mi ha portato oggi è una casa importante e piena di significato, è una casa fondata grazie alla donazione di un certo Enotrio Pugliese, un pittore che ha amato profondamente il paese di San Costantino. Sta di fatto che tornata a casa mi sono subito addormentata, però prima di entrare nel mondo di Morfeo ho pensato che adesso sono un po’ più speciale, non sono più una semplice aspirapolvere ma ora sono la testimone di qualcosa di importante, di una nuova ventata che si dice sveglierà San Costantino.

Speriamo sia realmente così e….. speriamo che mi lasceranno riposare un po’.